Skip to content

Free University of Bozen-Bolzano

La ricercatrice Federica Viganò, organizzatrice del workshop.

Press releases

Quale futuro per i lavori creativi dopo il Covid-19? Il workshop internazionale

Nuove pratiche di lavoro e modelli di business per i creativi al centro del workshop internazionale organizzato online il 4 e 5 novembre dalla Facoltà di Scienze della Formazione in collaborazione con il Department of Culture, Media and Creative Industries del King’s College di Londra. Sono ancora aperte le iscrizioni come uditori.

La pandemia di Covid-19 ha fortemente influenzato e rimodellato il modo di vivere e lavorare di tanti. Per i lavoratori del settore creativo e culturale, l’emergenza pandemica ha esposto questa categoria di lavoratori ad una situazione di estrema precarietà, portando all’evidenza la necessità di ripensare le pratiche di lavoro e i modelli di business all’interno del settore, ma anche creando opportunità di intervento strutturale a livello di sistema.

“In generale, la fruizione della cultura da parte della società è una questione che è emersa con forza per l'impatto che ha sulle nostre vite”, spiega Federica Viganò, co-organizzatrice del workshop, “una delle conseguenze della pandemia è stata di riportare in primo piano il dibattito sulle politiche culturali, riflettendo sulla loro rilevanza ed efficacia, e sulla capacità di reazione dei diversi attori del sistema: dalla sfera pubblica, agli attori privati, ai singoli utenti della cultura”.

Se ne parlerà il 4 e 5 novembre nel workshop online “Creative Work: Possible Futures After Covid-19”, organizzato da Federica Viganò (ricercatrice unibz, Facoltà di Scienze della Formazione) in collaborazione con Roberta Comunian e Lauren England (dipartimento di Cultura, Media e Industrie Creative, King’s College di Londra). In particolare, alcuni degli argomenti centrali del workshop saranno le esperienze dei lavoratori creativi e della cultura durante la pandemia, le sfide chiave affrontate e le opportunità emerse sia durante il blocco delle attività che nel periodo successivo anche grazie al cambiamento delle relazioni grazie alla tecnologia digitale.

L’evento, cui è possibile assistere come uditori registrandosi sulla pagina web https://creativefuture.events.unibz.it/, raccoglierà un’ampia gamma di contributi da studiosi e ricercatori internazionali che hanno recentemente indagato le condizioni del lavoro creativo e culturale in diversi paesi negli ultimi 12 mesi.

(zil)

This content cannot be accessed due to your cookies preferences. Please change your consent to view it.

Feedback / Request info