Skip to content

Libera Università di Bolzano

unibz news

Tiny FOP MOB, un laboratorio in legno e canapa

Come si può promuovere uno sviluppo sostenibile tramite la collaborazione tra scienza, pratica e società? Tiny FOP MOB, (FOrschungs- und Praxis-MOBil), un progetto di Eurac Research e unibz, prende avvio da questa domanda.

 

text

Tiny FOP MOB è un progetto edilizio, educativo e di ricerca che vuole stimolare una riflessione sulla sostenibilità, essendone già esso stesso un esempio concreto. Il progetto, finanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR), prevede la progettazione, la costruzione e l’utilizzo di un Real World Laboratory CO₂ negativo per sviluppare idee innovative e creare legami tra centro e periferia, tra scienza, impresa e popolazione, tra pratica e teoria. ll viaggio del Real World Laboratory parte da Silandro e attraversa tutta la val Venosta, facendo tappa a Laces, Curon Venosta, Prato allo Stelvio e Malles.

“Il nostro ruolo è quello di fornire una serie di valutazioni a 360° sul Tiny Fop”, spiega Yuri Borgianni, Principal Investigator del progetto per unibz. “Partiremo dall’analisi della percezione della qualità e della novità del prototipo da parte di chi lo visiterà dal vivo o tramite altre forme di rappresentazione. Fondamentale sarà anche una valutazione in termini di sostenibilità ambientale e del rispetto dei canoni dell’Economia Circolare. Un gruppo interdisciplinare studierà quindi tramite un caso pratico e proveniente dalle PMI altoatesine come si coniugano innovazione, attrattività, qualità e sostenibilità”.

Le persone interessate sono invitate a lavorare con ricercatrici, ricercatori e aziende per cercare soluzioni sostenibili prendendo parte agli eventi proposti. Per ogni comune verranno organizzati tre eventi, oltre a diverse attività ed esperimenti.

Guido Orzes, Co-Investigator del progetto per unibz e speaker del seminario aperto alla cittadinanza che si terrà a Silandro il 30 luglio alle ore 18: “Il blocco del canale di Suez causato dalla nave porta container Ever Given e la recente carenza di materie prime e componenti in molti settori industriali hanno fatto emergere l’importanza di una gestione attenta e accurata delle catene di fornitura (supply chain) globali. Insieme al collega Philipp Sauer affronteremo nel seminario il tema della provenienza delle materie prime, con particolare riferimento al settore edile, e delle implicazioni economiche, sociali e ambientali delle scelte di configurazione e riconfigurazione delle supply chain.”

Tiny FOP MOB, (FOrschungs- und Praxis-MOBil) è un progetto del Center for Advanced Studies di Eurac Research in collaborazione con l'Istituto per le energie rinnovabili, la Libera Università di Bolzano e le aziende di artigianato Habicher Holzbau srl e Schönthaler Manufatti in cemento srl.

Tutte le informazioni su argomenti e date nei comuni di Laces, Curon, Prato allo Stelvio e Malles Venosta saranno presto disponibili sul sito del Center for Advanced Studies di Eurac Research.

(eurac)

 

 

Feedback / richiesta info