Skip to content

Libera Università di Bolzano

Riconoscimento di titoli accademici esteri

I titoli di studio conseguiti all’estero non hanno valenza automatica e devono essere riconosciuti in Italia.

Text

Con la ratifica della Convenzione di Lisbona, avvenuta con legge 11 luglio 2002, n. 148, è stato introdotto in Italia il concetto di riconoscimento finalizzato del titolo estero.

Prima di iniziare qualsiasi procedura valutativa, è fondamentale conoscere lo scopo e la finalità per cui viene richiesto un riconoscimento, perché esistono procedure differenti.

Esistono forme di riconoscimento non accademico per finalità specifiche:

  • Accesso a pubblici concorsi -> da richiedere alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica
  • Fini previdenziali/Riscatto periodo di studi -> da attuare attraverso il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

Il riconoscimento accademico dei corsi di studio (bachelor e master) ai fini del conseguimento di un titolo universitario italiano compete alle università. I dottorati di ricerca vengono invece riconosciuti dal MIUR.

Per le professioni regolamentate (es. chimico, medico, psicologo, ingegnere, …) esiste infine il riconoscimento professionale attraverso il Ministero competente (es. Salute, Giustizia, MIUR, ecc.).

Per informazioni sulle singole procedure è possibile rivolgersi all’Informazione universitaria Alto Adige della Ripartizione 40 della Provincia Autonoma di Bolzano (cristina.pellini@provincia.bz.it o +39 0471 413307/01).

- - -

Per il riconoscimento accademico, unibz adotta le seguenti procedure:

Procedura speciale

vale esclusivamente per i titoli di studio conseguiti in Austria contenuti nello Scambio di Note, ovvero nell’accordo bilaterale tra Italia ed Austria.

Procedura generale

vale per i titoli di studio conseguiti all'estero che corrispondono a titoli rilasciati dalla Libera Università di Bolzano.

Feedback / richiesta info