Skip to content

Libera Università di Bolzano

Accounting und Finanzwirtschaft: Ein Stipendium für ein Double Degree an der Stern School of Business
Nella foto, da sn. a dx.: Nicola Calabrò, prof. Paolo Lugli, prof. Massimiliano Bonacchi.

Comunicati stampa

Accounting e Finanza. Una borsa di studio per il Double Degree alla Stern School of Business

Dal prossimo anno accademico, la Cassa di Risparmio di Bolzano sosterrà l’iscrizione alla New York University Stern School of Business con una borsa di studio del valore di 60.000 dollari che copre le tasse di iscrizione.

La Cassa di Risparmio di Bolzano ha sostenuto la mobilità internazionale degli studenti e delle studentesse della laurea magistrale in Accounting e Finanza fin dal primo anno del percorso di alta formazione promosso dalla Facoltà di Economia, nel 2018. Da allora sette sono stati i beneficiari delle borse di studio destinate a pagare i costi di iscrizione all’anno di frequenza al Baruch College di New York, indispensabile per ottenere il Double Degree, la laurea con validità sia negli USA che in Italia.

Dal prossimo anno accademico, il corso di laurea metterà a disposizione dei suoi studenti un’inedita opportunità, grazie al sostegno della Cassa di Risparmio di Bolzano: essi potranno infatti frequentare il Master in Accounting della Stern School of Business di New York con cui unibz ha recentemente stretto un accordo per il doppio titolo, che si aggiunge a quello già in essere con il Baruch College degli anni scorsi.

La banca altoatesina ha deciso di aiutare uno studente o una studentessa particolarmente meritevole garantendo una borsa di studio pari a 60.000 dollari. A tanto ammontano le tasse universitarie per iscriversi al Master dell’università privata, una delle migliori business school al mondo. Il prof. Massimiliano Bonacchi, ordinario di Accounting alla Facoltà di Economia e visiting professor sia alla Stern School of Business che al Baruch College di New York, è l’accademico che ha posto le basi delle convenzioni con le università statunitensi.

Massimiliano Bonacchi commenta così quest’incremento di internazionalizzazione del corso di studio:

“Per il successo di un corso di laurea sono necessari buoni professori, ma ciò che più conta è la motivazione dei nostri studenti. L’accordo con le università americane vuole rendere sempre più attraente l’offerta didattica e formativa della nostra università per trattenere sul territorio i tanti giovani talenti presenti e richiamarne altri da fuori provincia”.


“Già dal 2018 Sparkasse è partner ufficiale del corso di laurea in Accounting e Finanza, per il quale si è finora impegnato a finanziare ogni anno diverse borse di studio per la frequenza di un anno presso il Baruch College di New York, oltre ad un premio di laurea in denaro, da assegnare alla tesi più meritevole. Quest’anno abbiamo colto con entusiasmo il nuovo programma di dual degree introdotto dall’Università, e siamo quindi ora lieti di garantire per il prossimo anno accademico una borsa di studio a uno studente o una studentessa meritevole per la frequenza di un anno intero presso la New York University Stern School of Business, ritenuta una delle più rinomate Business School al mondo. Per Sparkasse, infatti, investire nei giovani è un fattore chiave: come banca vogliamo essere un polo attrattivo per i giovani di talento”,

afferma Nicola Calabrò, amministratore delegato e direttore generale Sparkasse.


Il prof. Paolo Lugli, rettore della Libera Università di Bolzano, sottolinea il significato di questa decisione della dirigenza della Cassa di Risparmio di Bolzano.

“Siamo ovviamente molto soddisfatti che un importante attore economico e finanziario locale creda nella bontà del lavoro formativo che stiamo facendo. Ciò è testimoniato dal rinnovato e aumentato impegno per permettere a chi si distingue negli studi di fare un’esperienza che, con ogni probabilità, cambierà la vita a lui o a lei e che permetterà - lo speriamo - al territorio di avere a disposizione competenze di altissimo livello come quelle che si possono maturare alla Stern School of Business di New York”.


(zil)

 

Questo contenuto non è accessibile a causa delle tue preferenze sui cookie. Per favore modifica il tuo consenso per visualizzarlo.

Feedback / richiesta info