Skip to content

Libera Università di Bolzano

Porträtbild von Prof. Birgit Aschmann in schwarzem T-Shirt mit gestikulierenden Händen

Comunicati stampa

Il separatismo catalano. Una prospettiva dalla Storia delle emozioni

Le aspirazioni indipendentiste della Catalogna saranno al centro di una conferenza organizzata dal Centro di competenza Storia regionale questo venerdì 22 aprile. Relatrice sarà Birgit Aschmann, storica della Humboldt Universität di Berlino.

La conferenza pubblica fa parte del ciclo di conferenze “L’Alto Adige come modello? Autonomie regionali europee a confronto”, organizzato dal Centro di competenza Storia regionale della Libera Università di Bolzano nel semestre estivo 2022 in occasione del 50° anniversario dell’entrata in vigore del secondo Statuto di autonomia (1972-2022). La relatrice Birgit Aschmann è titolare della cattedra di Storia europea del XIX° secolo alla Humboldt Universität di Berlino. È una delle più note studiose tedesche di Storia delle emozioni ed è considerata una delle principali esperte di Storia spagnola dell’Otto e Novecento. Nel 2021 è uscito per l’editore Wallstein di Göttingen il suo nuovo libro sul tema “Crisi relazionali. Una storia delle emozioni del separatismo catalano”, che l’autrice presenterà nella conferenza di Bolzano.

 Nell’ottobre 2017, come noto, la crisi costituzionale spagnola si è acutizzata con la dichiarazione d'indipendenza catalana. Per anni le tensioni tra i separatisti catalani e lo stato centrale spagnolo erano via via aumentate, fin quando improvvisamente non sembrava più da escludere nemmeno uno scontro militare. Come si è potuto arrivare a tanto in uno stato democratico modello dell’Europa occidentale? Per comprendere la dinamica del conflitto, Birgit Aschmann esamina i suoi sviluppi a partire dal XIX° secolo. La relazione si concentrerà principalmente sul ruolo giocato nell’escalation del conflitto ispano-catalano dalla massiccia emozionalizzazione della politica, specialmente negli ultimi decenni. In questo modo diventa chiaro quali attori e quali eventi abbiano alimentato la dinamica conflittuale e perché essa si sia visibilmente intensificata dal 2010.

 Le crisi nelle relazioni catalano-spagnole assumono un significato che va ben oltre la penisola iberica: esse, sostiene con forza Birgit Aschmann, mettono in guardia dai pericoli che possono sorgere da una una massiccia polarizzazione ed emozionalizzazione anche nelle società dell’Europa occidentale.

 La conferenza avrà luogo venerdì 22 aprile 2022 alle 17.30, nel Kolpinghaus di Bolzano, ed è aperta a tutte le persone interessate.

 La relatrice

La prof.ssa dott.ssa Birgit Aschmann ha studiato storia, tedesco e spagnolo all’Università di Kiel, presso la quale si è abilitata con la tesi “La gloria della Prussia e l’onore della Germania. Il discorso dell’onore nazionale alla vigilia delle guerre franco-prussiane nel XIX secolo”. Dal 2011 è titolare della cattedra di Storia europea del XIX secolo all’Università Humboldt di Berlino e negli anni 2016-2017 è stata anche direttrice dell’Istituto di scienze storiche nella stessa università. È, tra l’altro, vicepresidente della Commissione scientifica per la storia contemporanea di Bonn e membro del consiglio dell'Istituto per la storia contemporanea di Monaco-Berlino. Le sue ricerche si concentrano su questioni di storia culturale politica, storia delle emozioni, storia di genere e storia del nazionalismo, storia spagnola del XIX° e XX° secolo e storia prussiana.

 (zil)

 

Appuntamento: Conferenza della Prof.ssa Birgit Aschmann, Il separatismo catalano. Una prospettiva di storia delle emozioni

Luogo: Kolpinghaus di Bolzano, largo Adolph Kolping 3, Sala grande

Data: 22.04.2022, ore 17.30

 

L’entrata è gratuita. Per la partecipazione sono richiesti il green pass rafforzato (2G) e la mascherina.

 

Questo contenuto non è accessibile a causa delle tue preferenze sui cookie. Per favore modifica il tuo consenso per visualizzarlo.

Feedback / richiesta info