Skip to content

Libera Università di Bolzano

„Mathematik ist die Haltung, immerzu nach dem Warum zu fragen“
Prof. Michael Gaidoschik

Comunicati stampa

“La matematica è l’attitudine a chiedere sempre perché”. Al via il convegno BRIMA Primar

Il convegno BRIMA Primar è dedicato allo sviluppo dell’educazione matematica nella fascia di età da 3 a 11 anni. Iniziato da Michael Gaidoschik, professore di Didattica della Matematica alla Facoltà di Scienze della Formazione, il convegno del 16, 20 e 21 ottobre ha già fatto il pieno di iscrizioni: 800 in tre giorni.

“Il tema centrale, questa volta, è la capacità argomentativa”,

sottolinea l’organizzatore, il prof. Michael Gaidoschik citando Hans Freudenthal, esperto di didatta della matematica: “La matematica è l'attitudine a chiedere sempre perché. Nel suo intervento di apertura del convegno, Esther Brunner ci farà capire che possiamo trasmettere questo atteggiamento ai bambini già nella scuola materna e come possiamo e dobbiamo continuare a farlo anche nella scuola primaria, senza soluzione di continuità”.

La domanda relativa al perché è tutt’altro che ovvia, dato che la matematica è stata spesso vissuta da molti come una materia in cui è meglio non chiedere il perché. “Sappiamo – perché ce lo dicono un gran numero di studi scientifici – che la sfida di insegnare la matematica nella scuola primaria o di essere attivamente coinvolti nella prima educazione matematica dei bambini nella scuola materna è percepita come particolarmente gravosa da parte degli insegnanti della scuola primaria e della scuola materna”, spiega Gaidoschik. BRIMA Primar serve anche a fornire loro la migliore formazione continua sia dal punto di vista dei contenuti che della didattica. Il programma del convegno prevede, tra le varie proposte, lezioni su come le dita della mano possano essere sfruttate trasmettere concetti numerici o su come i bambini nella scuola materna imparano a ordinare e ordinare o a confrontare e misurare le lunghezze. Verranno mostrati anche video didattici contenenti suggerimenti per stimolare il ragionamento consapevole e si terranno interventi dedicati alla riflessione consapevole sulla didattica della matematica.

Questa quarta edizione di BRIMA Primar si terrà interamente online. Ciò consentirà da un lato di raggiungere un numero molto più alto di partecipanti ma dall’altro ne soffriranno le conversazioni e i confronti tra i partecipanti durante le pause e il lavoro di gruppo con i materiali nei laboratori. “Un laboratorio funziona con un massimo di 25-30 persone. Al contrario, in accordo con i relatori, quest’anno non abbiamo fissato un limite massimo al numero di partecipanti ai webinar."

"Naturalmente, non ci aspettavamo di tenere effettivamente webinar con oltre 400 partecipanti. Nella sola conferenza di apertura saranno 589”.

I commenti estremamente positivi dei partecipanti negli anni precedenti hanno contributo alla crescita continua del numero di partecipanti. Il convegno si è quindi trasformato in un prezioso strumento di networking, con il quale sono stati coinvolti docenti della scuola dell’infanzia e primaria dell’Alto Adige che si sono aperti alla ricerca. “Brima Primar inoltre promuove anche la cura dei contatti da parte dei relatori: scienziati rinomati dalla Svizzera e dall’Austria vengono volentieri a BRIMA Primar come relatori e sono colpiti dal grande interesse dei partecipanti. E per noi scienziati, lo scambio favorisce la nascita di nuove idee per ricerche future e di inedite collaborazioni nelle pubblicazioni”, chiarisce Gaidoschik, “sono particolarmente contento che i nostri sforzi per raggiungere gli insegnanti di lingua italiana e gli insegnanti della scuola dell’infanzia con le nostre tematiche quest’anno abbiano avuto più successo. Abbiamo sempre avuto anche offerte in lingua italiana, ma quest’anno segna un cambio di marcia in tal senso. Per la lezione d’apertura in lingua italiana, siamo riusciti ad aggiudicarci uno dei maggiori esperti di didattica della matematica in Italia, Bruno D'Amore, si sono registrate circa 70 persone, più del doppio degli anni precedenti per il  programma in lingua italiana. Guardiamo già fiduciosi a BRIMA Primar del 2022”.

Nelle tre giornate di sabato 16, mercoledì 20 e giovedì 21 ottobre, gli insegnanti della scuola primaria e il personale pedagogico della scuola materna parteciperanno online all’evento formativo BRIMA Primar, sviluppato in collaborazione tra la Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano e l’Intendenza scolastica di lingua tedesca.

(zil) 

 

Feedback / richiesta info