Skip to content

Libera Università di Bolzano

Tagebücher als Teil der Geschichtswissenschaften
Coverbild der Edition der Tagebücher

Comunicati stampa

Storia regionale. La mia Gardena: presentazione dei diari di Filomena Prinoth-Moroder

Il Centro di competenza Storia regionale, il Museo di Gherdeina, il Museo delle Donne di Merano e l’Archivio delle Donne di Bolzano presentano l’edizione dei diari di Filomena Prinoth-Moroder, moglie di un medico della Val Gardena, che coprono un periodo insolitamente lungo, dal 1885 al 1920. A Ortisei il 10 e a Merano l’11 novembre.

I diari come fonti storiche sono di grande interesse per la storiografia moderna. Si tratta di testimonianze significative che documentano e commentano numerosi aspetti della vita del loro tempo. Inoltre, i diari rivelano vividamente l'autore come attore e scrittore: la sua soggettività, la sua visione personale di situazioni ed eventi diventano tangibili.

Il diario di Filomena Prinoth-Moroder, proveniente da Merano e trasferitasi dopo il matrimonio ad Ortisei, documenta la vita della Val Gardena per un lunghissimo periodo, dal 1885 al 1920, e fornisce uno spaccato dell'organizzazione professionale, della vita e del tempo libero di una famiglia di medici facente parte della borghesia rurale colta in un periodo di profondi sconvolgimenti sociali e politici. Filomena Prinoth Moroder documenta per un totale di 983 pagine distribuite in quattro diari, la vita quotidiana della sua famiglia, la nascita dei suoi 13 figli (solo cinque dei quali sopravvissero ai loro genitori), l’occupazione del marito, che era medico a Ortisei e gestiva una farmacia dove Filomena lavorava. Descrive in dettaglio la flora e la fauna che la circondavano, specialmente le piante del suo giardino, gli uccelli migratori e il paesaggio. Di particolare interesse sono anche le descrizioni della vita religiosa, le festività della chiesa, le feste e le usanze, soprattutto nel periodo natalizio. Inoltre, la coppia viaggiava spesso, il che ha dato origine ad ampie descrizioni di viaggio con dettagli culturali e storico-artistici nel diario. Un punto forte del diario sono le sezioni dettagliate sulla prima guerra mondiale. Prinoth-Moroder descrive vividamente il processo di disillusione sociale che si stava verificando, riferisce su come la società di villaggio si dovette confrontare con l’economia di scarsità dello stato di guerra ed illustra la vita quotidiana nelle campagne durante il conflitto.

Alla presentazione dell’edizione dei diari di Filomena Prinoth-Moroder (in lingua tedesca) a Ortisei il 10 novembre (ore 18, Museum Gherdeina, strada Rezia, 83) e a Merano (ore 18, Museo delle Donne, Via Mainardo, 2) l’11 novembre 2021, la co-editrice Marion Ladurner presenterà il contenuto dei diari e l’attrice Patrizia Pfeifer reciterà alcuni passi scelti.

Marion Ladurner/Oswald Überegger (eds.), Mein Gröden. Die Tagebücher der Filomena Prinoth-Moroder (1885-1920), Innsbruck: Universitätsverlag Wagner 2018.

 (zil)

Questo contenuto non è accessibile a causa delle tue preferenze sui cookie. Per favore modifica il tuo consenso per visualizzarlo.

Feedback / richiesta info