Skip to content

Libera Università di Bolzano

Comunicati stampa

Do it yourself, do it together. La Rete dei FabLab italiani si trova a Bolzano

Nel panorama universitario italiano, sono una peculiarità delle Facoltà di Design e Ingegneria. Sono i FabLab e i Makerspace, in cui studenti e i cittadini comuni possono trovare uno spazio per dare espressione alla loro creatività per mezzo di tecnologie come la stampa 3D o i tessuti intelligenti. Il 24 novembre la rete italiana U-FAB si riunirà a Bolzano alla Facoltà di Design e Arti.

U-FAB è una rete italiana di FabLab e Makerspace universitari. “L'Italia è all’avanguardia per quanto riguarda i FabLab e i Makerspace, con circa 100 strutture di questo tipo, e in questo ambiente le strutture universitarie giocano un ruolo speciale”, afferma il professore di Design e Materiali alla Facoltà di Design e Arti, Aart van Bezooijen. “In essi gli studenti possono mettersi alla prova e noi docenti, durante workshop sperimentali, li introduciamo a nuove tecniche ma li sensibilizziamo anche a principi sociali come il fai-da-te, l’uso sostenibile dei materiali l’upcycling”, aggiunge.

Tra le attività che uniscono e caratterizzano i FabLab e Makerspace: l’uso di i tessuti intelligenti, i processi di stampa 3D, la programmazione e il physical computing. “L’aspetto del “Do it yourself, do it together” (ndt. fai da te – fallo insieme gli altri) è chiaramente centrale”, afferma la direttrice del fablab universitario BITZ di Bolzano, Kathrin Kofler, “gli studenti possono sviluppare le loro competenze sotto la guida dello staff del Fablab e lavorare a progetti insieme”.

L’U-FAB è una rete di spazi che funzionano come LAB e HUB. Offre la possibilità di accedere alle competenze dell’intero ecosistema e a un patrimonio comune di metodi e strumenti: un portfolio di progetti, modelli comuni con formati didattici e di sperimentazione replicabili e adattabili localmente, un laboratorio virtuale per la condivisione delle macchine e delle competenze dei laboratori della rete.

Fondata nel 2020, U-FAB è stata creata da FabLab e Makerspaces universitari italiani come associazione che, finora, raggruppa dieci Fab-Lab: AlmaLabor (Università di Bologna), BITZ unibz FabLab (Libera Università di Bolzano), Digital Lab (Università di Genova), FabLab Poliba (Politecnico di Bari), FabLab Unitn (Università di Trento), Polifactory (Politecnico di Milano), SAADLAB CLIC (Università di Camerino), Santa Chiara Lab (Università di Siena), Sapienza Design Factory (Università di Roma “La Sapienza”) e Fablab Napoli (Università di Napoli “Federico II”). L'incontro di due giorni servirà come momento di confronto tra i soci dell’U-FAB.

L’incontro della rete sarà organizzato la prossima settimana dai FabLab di Bolzano e Trento. Per Bolzano, gli organizzatori sono: la responsabile del fablab BITZ unibz, Kathrin Kofler, e i professori della Facoltà di Design e Arti Nitzan Cohen (preside della Facoltà), Secil Ugur Yavuz e Aart van Bezooijen; per Trento la responsabile dell’unità FabLab, Francesca Fiore, e il prof. Alberto Montresor del Dipartimento di Ingegneria e Informatica.

I giornalisti che desiderano realizzare interviste o filmati durante l’incontro sono cordialmente invitati a partecipare all’incontro il pomeriggio del 24 novembre dalle ore 16:30 nel FabLab di via Rosmini 9.

Le presentazioni di giovedì 24 novembre a Bolzano saranno trasmesse in diretta streaming dalle 14.30 alle 15.30 (link qui: https://youtu.be/d6PdbXvbV_M). Il 25 novembre i workshop si svolgeranno invece a Trento e a Rovereto.

(zil)