Skip to content

Libera Università di Bolzano

L'équipe del Centro di Competenza, da sinistra: Emily Giacomuzzi, prof.ssa Ulrike Loch, prof.ssa Giulia Cavrini, Elisa Cisotto, prof.ssa Federica Viganò e Nadia Paone..

Comunicati stampa

Chi cura chi? Primo simposio del Centro di Competenza per Lavoro sociale e Politiche sociali

L’8 giugno, il Centro di Competenza, che si occupa di ricerca applicata nel campo del lavoro sociale e delle politiche sociali, terrà la sua prima giornata di convegno.

Il simposio si propone come piattaforma per lo scambio di esperienze regionali, nazionali e internazionali e per il networking. In questa prima edizione, centrale sarà il tema della cura e del sostegno sociale come compito della comunità.

Il simposio del Centro di competenza per il Lavoro sociale e le Politiche sociali si occupa dell’invecchiamento e dell’aumento del bisogno di cure come una sfida sociale attuale da una prospettiva interdisciplinare. Soprattutto sulla scia della pandemia di COVID-19, è diventata evidente la necessità di discutere e agire in Europa nell'area della fornitura di assistenza, della qualificazione dei professionisti dell'assistenza sanitaria e sociale, del sostegno alle famiglie, ecc. I singoli stati membri hanno sviluppato diversi modelli e sono alla ricerca di adattamenti socialmente appropriati delle offerte, il che indica già che non esiste un modello di best-practice, ma che anche l'Alto Adige è chiamato a discutere le sue esigenze e le possibili soluzioni.

“Non esiste un unico modello di best practice, ma ogni regione è chiamata a discutere le proprie esigenze e le possibili soluzioni”,

affermano il prorettore di unibz e professore di economia, Alex Weissensteiner, e la sociologa e ricercatrice Federica Viganò, che guidano il progetto di ricerca interdisciplinare sull’assistenza sostenibile del Centro di competenza.

Ciò vale anche per l’Alto Adige.

“Il primo simposio del Centro di Competenza sarà utilizzato per una discussione interdisciplinare sulle sfide attuali di una società che invecchia, come l’aumento del bisogno di assistenza”,

riferisce la direttrice del Centro di Competenza per Lavoro sociale e Politiche sociali, prof.ssa Ulrike Loch. Oltre alle lezioni teoriche e pratiche, si terranno tre gruppi di lavoro sui temi dell’assistenza ai familiari, delle cure nel fine vita e degli ambienti di vita adeguati all’età.

I contributi specialistici saranno forniti da accademici come Gottfried Tappeiner, docente di Economia all’università di Innsbruck, dagli statistici sociali prof.ssa Giulia Cavrini e dott.ssa Elisa Cisotto, e da professionisti dell’Alto Adige e di altre regioni come Klaudia Friedl, direttore generale di Pflegeservice Burgenland che presenterà le esperienze del Land austriaco per mezzo di un modello innovativo di fornitura di assistenza che solleva i parenti impegnati nel lavoro di cura attraverso la formazione e l’assunzione con contributi sociali. Dall’Alto Adige, la dott.ssa Nadia Paone presenterà il suo studio sulle possibilità di vita assistita in casa per gli anziani.

Il simposio del Centro di Competenza per il Lavoro sociale e le Politiche sociali si terrà l’8 giugno 2022 dalle 9.00 alle 13.30 alla Facoltà di Scienze della Formazione, in via Ratisbona 16 a Bressanone. La partecipazione è aperta a tutte le persone interessate ma è necessaria la registrazione. Il programma e il link per l’iscrizione sono disponibili qui. Domande e suggerimenti possono essere inviati via e-mail a: swsp@unibz.it. Per la partecipazione all’evento sarà possibile richiedere l’accreditamento di 3 crediti formativi tramite l’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Trentino AltoAdige. 

Il Centro di competenza per il Lavoro sociale e le Politiche sociali è un centro di competenza per la ricerca, il networking e lo scambio scientifico, tenendo conto dei contesti di ricerca e degli sviluppi locali, nazionali e internazionali. Il centro di ricerca si concentra sulla tutela dei minori, la politica sociale e l'innovazione nel settore sociale, così come l'invecchiamento, la cura, la diversità, il genere e la migrazione.

Foto: un’immagine dell’équipe di ricerca del Centro (unibz/Erlacher).

 (zil)

Questo contenuto non è accessibile a causa delle tue preferenze sui cookie. Per favore modifica il tuo consenso per visualizzarlo.

Feedback / richiesta info