Skip to content

Free University of Bozen - Bolzano

Storia regionale moderna

Coordinatore

Florian Huber

Text

Il XIX secolo in ambito regionale si può definire come un momento fondativo, un „laboratorio della modernità“ (E. Frie), che ancora oggi determina in maniera decisiva la nostra idea di Tirolo, “tirolesità“, „trentinità“ e di „spazio tirolese“.

Questa terza “genesi” del Tirolo, come è stata definita da Hans Heiss, è strettamente connessa con i processi di „nazionalizzazione“, „differenziazione sociale“ e „medializzazione“ e fa parte, nonostante la vivace fase di ricerca e revisione storiografica conosciuta recentemente intorno alle vicende della sollevazione tirolese del 1809, della dark ages della storia regionale dell’area tirolese.

Il “Tirolo” del XIX secolo si può descrivere come una multiforme terra di confine che definiva i propri caratteri attraverso mutevoli confini verso l’esterno e verso l’interno. Dopo il 1800 nasce uno spazio percettivo e di azione completamente nuovo, generato da prassi istituzionali, trasformazioni religiose ed ecclesiastiche, sviluppi socio-economici, modernizzazione culturale e sviluppo della comunicazione. A queste specifiche problematiche di storia regionale, l’ambito di ricerca intende approcciarsi con un’impostazione euristica che si struttura intorno a focus tematici e temporali, tenuti insieme da una comune matrice euristica.

Focus tematici

  • Autodescrizioni
  • Medializzazione
  • Spazio come mezzo dell’autodescrizione sociale
  • Storia regionale come storia dell’intreccio tra Trentino e Tirolo
  • Storia regionale come storia transnazionale

Fasi temporali

  • 1770-1816
  • 1816-1847
  • 1848-1890
  • 1890-1914

Progetti di ricerca

Feedback / richiesta info