Skip to content

Libera Università di Bolzano

Strategie economico-aziendali

text

Secondo gli studi attuali, il cambiamento climatico non avrà un grave impatto sulla garanzia di presenza di neve e sul numero di giorni di operatività in Alto Adige nei prossimi 10 – 15 anni, ma può comunque avere un effetto indiretto sulla soddisfazione degli ospiti. A causa però di periodi caldi o piovosi più lunghi, neve fangosa e molto bagnata potrebbe già essere presente a fasi alterne nei prossimi anni. Questo fenomeno sarà particolarmente evidente alle quote più basse. Sulla base di un sondaggio per misurare la soddisfazione degli ospiti per quanto riguarda il meteo e la qualità della neve, è opportuno analizzare se la scarsa qualità della neve a quote più basse delle aree sciistiche induca gli sciatori a spostarsi verso quote più elevate. Ciò potrebbe portare ad un’altissima densità di sciatori alle quote più elevate, i quali avrebbero poi troppo poco spazio a disposizione sulle piste e di conseguenza sarebbero insoddisfatti nonostante le buone condizioni della neve.

Utilizzando uno studio completo che combina dati meteorologici, numero di ospiti, distribuzione e soddisfazione degli sciatori nel comprensorio, verranno analizzate ipotesi sul grado di soddisfazione di una giornata sugli sci. I risultati saranno utilizzati per sviluppare tecniche per la gestione dei flussi dei visitatori nel comprensorio sciistico.

Feedback / richiesta info